Ravioli sardi con sugo di gamberoni

  • Tempi di preparazione: 30 minuti
  • Tempo di cottura: 30 minuti
  • Ricetta per persone n.: 2
  • Difficoltà: media
  • Calorie: 408kcal
  • Stampa la ricetta:

Ingredienti:

  • sugo di gamberi riciclato
  • aglio
  • cipolla di tropea
  • olio evo
  • n. 4 gamberoni
  • ravioli (se usate quelli sardi 4\5 per porzione sono sufficienti)
  • passata di pomodo

Ricetta:

Ravioli sardi con sugo di gamberoni

Per spiegarvi questa ricetta dovrei fare qualche premessa.

Ho scelto dei ravioli sardi (ricotta e limone) perché a me piacciono tantissimo, ma voi potete scegliere quelli che più vi piacciono, tranne di carne o prosciutto per non farli entrare in "conflitto" col pesce ;-)

Questo è un primo col sughetto RICICLATO, in quanto recuperato con la cottura dei gamberoni al forno.

Quindi per prima cosa vi devo dire come recuperare il gustosissimo sughetto dei gamberoni al forno (ricetta che troverete comunque sempre qui!) prendiamo il sugo di cottura dei gamberoni, dopo averli sgusciati mettiamo da parte guscio e soprattutto la testa che è la più saporita.

Conserviamo a parte una testa e un paio di gamberoni per porzione e mettiamo tutto in una padella, dopo aver spremuto le teste dei gamberi e lasciamo cuocere a fuoco basso facendo insaporire e facendo ristringere il sugo senza farlo bruciare.

Dopo un 20 minuti di cottura filtriamo con un colino il sugo eliminando tutte le parti solide.

Mettiamo a bollire l'acqua salata per i nostri ravioli e continuiamo ad occuparci del sugo.

Facciamo un soffritto con uno spicchio di aglio e un po' di cipolla rossa, mettiamo il sughetto ristretto e aggiungiamo tre o quattro cucchiai di passata di pomodoro e del prezzemolo fresco.

Lasciamo che si insaporisca anche la passata, assaggiamo per capire se è giusto di sale e spegniamo il fuoco.

Dopo aver fatto cuocere i nostri ravioli li scoliamo al dente li spadelliamo nella pentola col questo sughetto saporitissimo.

Servite in un piatto aggiungendo i gamberoni e la testa per decorazione.

A tavola!

 

 

Ricetta di

Maila Almici

Data creazione

Lunedì, 27 Aprile 2015